• SX8B0009

Ci hè un bisognu disperatu di infundà i SNF cù più risorse, micca solu in termini di equipagiu di prutezzione persunale, ma dinò di e risorse critiche di prevenzione di l'infezzione è di u persunale.

Dapoi u principiu di a pandemia SARS-CoV-2 / COVID-19 in i Stati Uniti, avemu largamente cunnisciutu a vulnerabilità di certe pupulazioni di pazienti. In principiu, e strutture infermiere qualificate è altre strutture di cura à longu andà anu cuminciatu à mostrà una propensione à a trasmissione di l'infezione virale.

Da risorse limitate per a prevenzione di l'infezioni à pupulazioni di pazienti vulnerabili è spessu u persunale allungatu, questi ambienti anu mostratu una prumessa per a malattia per afferrà. Mentre sapiamu chì questu seria un puntu debule, quantu sò stati veramente infettati? In i primi ghjorni di u focu, i testi eranu fatti solu nantu à quelli chì avianu sintomi, ma cume e risorse sò aumentate, cusì hè ancu a dispunibilità di test. Un novu studiu da u Rapportu Semanale di Morbidità è Murtalità di i Centri per u Cuntrollu è a Prevenzione di e Malatie (MMWR) hà valutatu a prevalenza di COVID-19 in strutture d'infermiera abili di Detroit (SNF) da marzu à maghju di questu annu.

Utilizendu una indagine di prevalenza puntuale in cui tuttu u persunale è i residenti sò stati testati indipendentemente da i sintomi, anu trovu statistiche profondamente preoccupanti in vinti sei SNF di Detroit. I testi si sò fatti in più strutture basatu annantu à a priorità è hè statu fattu in cungiunzione cù u dipartimentu di salute di a cità. Inoltre, i circadori anu realizatu valutazioni di prevenzione di infezioni in situ è ​​cunsultazioni - "Dui valutazioni IPC di seguitu sò state cundutte per e strutture 12 chì participanu à a seconda indagine è includenu l'esame di e pratiche di coorte cù un pianu di stallazione, a fornitura è l'usu di l'equipaggiu di prutezzione personale pratichi d'igiene, pianificazione di mitigazione di u persunale, è altre attività IPC ".

U dipartimentu di salute lucale hà aiutatu à a raccolta di informazioni nantu à i risultati pusitivi, u statutu di i sintomi, l'uspitalisazioni è e vittime. In fine, i circadori anu trovu chì da u 7 di marzu à l'8 di maghju, u 44% di i 2.773 residenti di Detroit SNF sò stati trovati pusitivi per SARS-CoV-2 / COVID-19. L'età mediana per quelli residenti pusitivi era di 72 anni è 37% finì per necessità di ospedalizazione. Sfurtunatamente, u 24% di quelli chì anu pruvatu pusitivi, sò morti. L'autori anu nutatu chì "Frà 566 pazienti COVID-19 chì anu segnalatu sintomi, 227 (40%) sò morti in 21 ghjorni di prova, paragunatu cù 25 (5%) trà 461 pazienti chì ùn anu segnalatu nisun sintumu; 35 (19%) morti sò accaduti trà 180 pazienti per i quali u statu di sintomu era scunnisciutu ".

Di e facilità 12 chì anu participatu à a seconda indagine di prevalenza, ottu avianu infurzatu a coorte di pazienti pusitivi in ​​e zone dedicate prima di l'indagine. A maiò parte di e strutture avianu un censu di circa 80 pazienti è di quelli testati durante a seconda indagine, 18% avianu risultati pusitivi è ùn eranu micca cunnisciuti per esse pusitivi. Cum'è l'autori nutanu, stu studiu indica a vulnerabilità di sta pupulazione di pazienti è l'alta percentuale di attacchi. Nantu à quelli 26 SNF, ci era un tassu generale d'attaccu di 44% è un tassu d'uspitalisazione ligatu à COVID-19 di 37%. Questi numeri sò sorprendenti è indicanu una necessità continuata di rilevazione precoce, sforzi di prevenzione di infezioni, coorte, è cullaburazione cù i dipartimenti lucali di salute publica. Ci hè un bisognu disperatu di infundà i SNF cù più risorse, micca solu in termini di equipagiu di prutezzione persunale, ma dinò di e risorse critiche di prevenzione di l'infezzione è di u persunale. Cum'è questi sò ambienti vulnerabili, un supportu continuu serà necessariu per non solu a durata di a pandemia ma ancu dopu.


Tempu di posta: Jun-03-2020